L'illuminazione
dal passato al futuro

Sì,
stiamo per compiere 90 anni!

Potrebbero sembrarti tanti, ma vedila così. Abbiamo avuto 90 anni per sviluppare la nostra esperienza e conoscenza. E la cosa più bella è che possiamo fare leva sul nostro know-how per assicurarci di avere sempre un certo vantaggio grazie alle più recenti tecnologie, i servizi più affidabili e a un prezzo accessibile a tutti. Infine abbiamo la possibilità di raccontarvi la nostra straordinaria storia.

Watch
Movie
1899

Nasce un pioniere

A Vienna nasce un piccolo uomo con un grande cuore.
Impossibile immaginarlo, ma sarebbe diventato una persona davvero speciale, un vero pioniere.

Ulteriori informazioni su Jules Thorn: Jules nacque nel 1899 a Vienna. Dopo essersi arruolato nell’esercito verso la fine della Prima Guerra Mondiale, Jules conseguì la laurea in una facoltà di economia in Austria. Il suo primo datore di lavoro lo inviò a Londra nel 1923 in qualità di rappresentante di commercio per un’azienda dedita alla vendita di lanterne a gas. Ma l’azienda dichiarò fallimento un anno dopo. Jules aveva all’epoca 27 anni, era disoccupato e viveva in un paese straniero. Vide la situazione come un’opportunità e decise di rimanere a Londra e di avviare la sua prima azienda: la Electric Lamp Service Company. Però, invece di lanterne a gas, Jules iniziò a vendere lampadine elettriche.

My default image
My default image
1928

Psicopatico o genio?

“Tutti credevano che io fossi uno psicopatico quando decisi di produrre lampade. Sono andato avanti nonostante tutto e ho costruito oltre 70 stabilimenti.”

Era il mese di marzo del 1928 quando Jules Thorn costituì la Electric Lamp Service Company. Il principale obiettivo era quello di vendere lampadine elettriche e valvole termoioniche. Il commercio andava bene ma il settore era nelle mani di un cartello che controllava la produzione dei componenti principali delle lampadine. Jules iniziò a importare i componenti dall’Ungheria, il che gli consentì di offrire le sue lampadine a un prezzo più competitivo.

My default imageMy default image
My default imageMy default image
1936

La finestra sul grande mondo

La svolta avvenne quando la Thorn Electrical Industries fu quotata alla London Stock Exchange.

Jules sfruttò la crisi economica globale e acquisì Atlas Lamp Works. Ecco come iniziò a produrre le sue lampade agli inizi degli anni ‘30. Quando la Thorn fu quotata alla London Stock Exchange nel 1936, le azioni dal valore di cinque scellini erano 36 volte superiori all’offerta! Thorn Electrical rilevò quindi la Ferguson Radio Corporation. Oltre alle lampade, l’azienda ora vendeva anche apparecchi di illuminazione, elettrodomestici, televisori e radio.

My default imageMy default imageMy default image
My default imageMy default imageMy default image
1948

Urrà, siamo i primi!

Thorn Electrical Industries è stato il primo produttore europeo a iniziare la produzione di massa di tubi fluorescenti.

Nel 1946 Jules Thorn avviò una collaborazione con un’azienda americana nota con il nome di Sylvania Electric Products che lo aiutò ad acquisire preziose conoscenze sui segreti che si celano dietro un’importante innovazione: la tecnologia fluorescente. Due anni dopo divenne il primo produttore europeo a iniziare la produzione di massa di tubi fluorescenti.

My default imageMy default imageMy default image
My default imageMy default imageMy default image
1954

Grande, sempre più grande, Thorn

Oggigiorno Thorn non è solo la decima azienda più grande del Regno Unito, bensì lancia il prodotto più famoso di tutti i tempi. Almeno nell’immaginario di Thorn, ovvio. Nasce il Popular Pack.

Il PopPack di grande successo (inizialmente noto come Popular Pack) fu lanciato nel 1954. Il prodotto divenne l’apparecchio lineare più venduto di tutti i tempi con 90 milioni di articoli venduti fin’ora. Ricorderai che all’epoca producevamo anche televisori. Ed ecco un dato impressionante:
La produzione di televisori crebbe da 28.000 televisori nel 1947 a 1,8 milioni nel 1955. Dunque, sono accadute tante cose negli anni ‘50, perciò ecco un po’ di dettagli: Nel 1959 Jules Thorn costruì la Thorn House, il suo primo edificio adibito ad uffici. Si trattava della struttura più grande di Londra a quell’epoca, con vedute sul Parlamento. Thorn diventò quindi la decima principale azienda del Regno Unito.

My default imageMy default imageMy default imageMy default image
My default imageMy default imageMy default imageMy default image
1967

Il Cavaliere della luces

Thorn avvia la prima produzione di lampade al sodio ad alta pressione; 10 anni prima della concorrenza.

Credi che gli anni ‘50 siano stati intensi? Ecco gli anni ‘60. Nel 1967 vinse il Premio Queens per l’Innovazione tecnica grazie alla costruzione dei primi fari alogeni anabbaglianti per automobili al mondo. Nel 1964 abbiamo accorpato la nostra divisione Illuminazione Atlas con un concorrente noto come Associated Electrical Industries e ci siamo dati il nome di British Lighting Industries. Jules Thorn fu nominato cavaliere per i suoi servizi nel settore nello stesso anno. Ah, e inoltre trovò del tempo per avviare la SIR JULES THORN CHARITABLE TRUST – un’organizzazione tutt’oggi attiva!

My default imageMy default imageMy default imageMy default image
My default imageMy default imageMy default imageMy default image
1975

Cosa hanno a che fare i Beatles e Muhammad Ali con Thorn?

Sì, hai letto bene. Gli anni ‘70 erano tempi incredibili: dal combattimento tra Joe Bugner e Muhammad Ali a Kuala Lumpur alla nostra fusione con le punte di diamante del settore.

Ebbene, il famoso combattimento Bugner-Ali fu illuminato dai riflettori Thorn. Non c’è da meravigliarsi che fu Muhammad Ali a vincere, vero? Cos’altro accadde negli anni ‘70? Dunque, ci fu la fusione Thorn Electrical Industries con EMI. Thorn EMI Lighting divenne una società controllata e acquisimmo anche Kaiser Leuchten a Neheim, in Germany. Che decennio!

My default imageMy default image
My default imageMy default image
1983

Pettinature bizarre e Epcot Centre in Disney World

Il 1980 non è solo conosciuto per le pettinature bizzarre, ma anche per quando abbiamo illuminato il centro Epcot a Disney World

Non ne sapevi niente? Allora leggi...
Non vogliamo vantarcene, ma questo fu un altro risultato rivoluzionario. Missione: SPAZIO! O quasi! Nel 1983 abbiamo illuminato il famoso Epcot Center a Disney World. Nel 1985 iniziammo inoltre a produrre reattori elettronici. Un paio d’anni dopo, ampliammo i nostri orizzonti e abbracciammo paesi quali Svezia, Francia e Australia e aprimmo uffici a Hong Kong, Singapore e Malesia.

My default imageMy default imageMy default imageMy default imageMy default image
My default imageMy default imageMy default imageMy default imageMy default image
1995

Hamish Bryce e la Regina d’Inghilterra

Ok, ecco un fatto curioso. Nel 1998 la Thorn Lighting tentò di acquisire Zumtobel Group, ma purtroppo non raggiunsero un accordo. E sì, c’è un buon motivo per cui un famoso giocatore di rugby scozzese e la Regina d’Inghilterra vengono menzionati nella nostra storia lunga 90 anni.

Ricordi Poppack? Nel 1995 gli apparecchi lineari avevano venduto 60 milioni di articoli, quando la Regina fece visita a Spennymoor il 13 ottobre. Aprimmo ulteriori uffici vendita nell’Europa dell’Est e nella Regione baltica e decidemmo che era giunto il momento di vendere la nostra compagnia di lampade alla General Electric e di prendere le redini del settore commerciale dell’illuminazione degli aeroporti Philips.
Un’acquisizione interna nel 1992 condusse alla separazione del settore illuminazione da Thorn-EMI. L’acquisizione fu controllata da Hamish Bryce, Direttore generale di Thorn EMI Lighting e da un ex giocatore scozzese di rugby internazionale (ai primi anni). Nel 1996 aprimmo uno stabilimento in Cina e un anno dopo diventammo il primo fornitore di illuminazione per aeroporti. Quindi acquisimmo il produttore di illuminazione esterna danese Jakobsson, proprio quando il millennio stava per finire.

My default imageMy default imageMy default imageMy default image
My default imageMy default imageMy default imageMy default image

La visita della regina agli amici

2000

Siamo una famiglia!

Quindi, dopo che la Thorn Lighting tentò di acquisire Zumtobel Group, il cerchio si chiuse e Zumtobel Group acquisì la Thorn Lighting. Come disse Jürg Zumtobel: “La soluzione perfetta”

ZUMTOBEL GROUP

2018

Buon compleanno!

Ora starai pensando: “wow, che storia”! Bene, non è tutto. Abbiamo una storia e un’eredità meravigliose da ricordare, ma abbiamo anche milioni di ragioni per guardare avanti. Siamo entusiasti di essere parte di una rivoluzione tecnica e lavoriamo costantemente per mantenere alti i nostri standard, aiutandoti a risolvere problemi. Perché è di questo che ci occupiamo. Produciamo apparecchi luminosi affidabili, di facile installazione e di semplice utilizzo. Lo abbiamo sempre fatto e lo faremo sempre.

My default image

Pietre miliari

Dobro

  • Conforme agli standard HACCP (spunta)
  • Conforme agli standard IFC (spunta)
  • Conforme agli standard alimentari BRC (spunta)

My default imageMy default image
My default imageMy default image

Wilko

  • 230.000 apparecchi di illuminazione Thorn
  • 126.400 ore di installazione
  • 0 minuti di tempi di fermo

My default imageMy default image
My default imageMy default image

Collaborazione di lunga data dagli anni ‘90

  • Speciale temperatura del colore di 5000 Kelvin
  • 700 apparecchi di illuminazione HiPak

My default imageMy default image
My default imageMy default image

Sydney Opera House

Nel 1988 i riflettori Thorn catturarono tutta l’attenzione del Teatro dell’Opera di Sydney

My default image
My default image

Epcot Center

Il globo da 49 mt di diametro, denominato “Astronave Terra”, simbolo del Centro Epcot in Florida, fu illuminato con lampade CSI nel 1983

My default image
My default image

Wembley-Stadion

  • Il più grande stadio del Regno Unito e il secondo in Europa
  • I riflettori di Wembley raggiungono un livello di commutazione di 63.000 lux
  • L’arco può essere illuminato in un’infinita gamma di possibilità di colori

My default imageMy default image
My default imageMy default image

London University

  • Risparmio energetico fino al 60 percento
  • Stretta collaborazione con Halsion Building Services Engineers
  • Progetto di ristrutturazione

My default imageMy default image
My default imageMy default image

Arco della Pace

  • L’ottica speciale con un angolo del fascio di luce di soli 8° garantisce una luce concentrata
  • Sono stati necessari solo 20 riflettori a 2 LED con contrasto
  • La nuova installazione sottolinea le varie forme architettoniche e gli elementi decorativi

My default imageMy default image
My default imageMy default image

Oslo

  • La Città di Oslo è un cliente Thorn di lunga data
  • Nella città sono state installate oltre 4.000 lanterne stradali Thorn Legend, Thor, Urba e R2L2
  • Consumo energetico ridotto del 30-80%

My default imageMy default image
My default imageMy default image

PalaTrento

  • Stadio da 4.360 posti a sedere
  • 92 riflettori Altis Sport simmetrici e asimmetrici
  • I risultati straordinari hanno suggerito addirittura paragoni con l’NBA

My default imageMy default image
My default imageMy default image

Eurasien-Tunnel

  • L’unico tunnel al mondo a collegare due continenti
  • Il tunnel da 5,4 km vede il passaggio di 120.000 veicoli al giorno
  • 3,500 GTLED PRO personalizzati

My default imageMy default image
My default imageMy default image

Rendiamo funzionale la luce.
Per voi.